Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2020

#ilGabbianosiracconta #covid19 #agricolturasociale #ifruttidellaterra #farecon #grandisoddisfazioni #illavorochevalelapena #CoopGabbiano

Immagine
A Pieve Fissiraga  in provincia di Lodi,  nella  nostra comunità  Cascina Castagna ,  abbiamo  un orto .  Lo coltiviamo   ospiti e  operatori  insieme ,   speriment a ndo  l ’impegno del prendersi cura, l a pazienza dell’attesa, la soddisfazione di vedere cres c ere i frutti del proprio lavoro , di nutrirsene, stando all’aria aperta e condividendo con gli altri.   “ Mi dà grande soddisfazione il pensiero di trasformare un terreno incolto e abbandonato in un orto.  E'  bello vedere e raccogliere i frutti del proprio lavoro. Quando sono triste o mi sento depresso, applicarmi nel lavoro dell'orto mi fa sentire meglio; mi piace far fatica e sudare; mi piace portare avanti una passione che coltivo da quando ero piccolo ” (Walter)    

#Turchia toglie acqua nel #Rojava

Immagine
A tutte le organizzazioni e agenzie internazionali pertinenti, A tutto il mondo, A tutti coloro che hanno a cuore l’umanità Heseke in questo momento sta affrontando una situazione terribile a causa del taglio dell’acqua per più di dieci giorni, da parte della Turchia e dei suoi delegati, che controllano Serekaniye (Ras-al-Ain) e tutta la campagna vicina, dove si trova la centrale idrica di Alouk. Questa centrale è l’unica fonte di acqua potabile per l’intera regione di Tel Tamer e Heseke. Inoltre Heseke soffre della carenza di elettricità, gas, pane e dei prezzi elevati dei costi di gestione giornalieri. Questo cattivo clima con altissime temperature da un lato e la pandemia di Corona dall’altro mettono in pericolo la vita di più di un milione di persone. In queste difficili circostanze dobbiamo diffondere un appello di emergenza a tutto il mondo per interferire e contribuire a salvare la vita dei civili e considerare Heseke come una città veramente allo stremo. L’uso dell’acqua come a

#ilGabbianosiracconta #noborders #refugeeswelcome

Immagine
Difficile descrivere a parole un anno di vita percorso insieme a  Karamoko  e ai suoi figli, Ali e Ibrahim.  Difficile descrivere le fatiche e le paure, il dolore per una perdita, l'enorme determinazione e tenacia di  Karamoko  nell'affrontare il percorso per riunire la sua famiglia. La decisione del prendersi cura, da padre solo, di sua figlia e di sua nipote insieme agli altri suoi figli. Aver dimostrato di essere in grado di farlo al meglio ,  con amore e attenzione a tutti i delicatissimi equilibri in gioco .  Tutti noi, ma soprattutto  Karamoko  e i suoi figli e figlie, abbiamo gli occhi lucidi per le mille emozioni che proviamo.    Una casa non vuole dire nulla di per sé, ma questa  casa  racchiude in sé il dolore del viaggio ,  le paure e i timori del percorso, e, finalmente, dalla porta aperta, sprigiona la gioia e la rivalsa di avercela fatta…                                                                                                                          Tutti

#ilGabbianosiracconta #covid19 #GiovaniDisagi #comunità #illavorochevalelapena #summerlife #osgolginate

Immagine
Operatori e ospiti in dialogo per rielaborare esperienze significative, come quella che ha visto impegnati alcuni di noi nell'igienizzazione degli ambienti dell’oratorio di Olginate durante il centro estivo. La voce di Alla: “Io con le pulizie e l’italiano non sono molto portata, ma dopo che mi hanno spiegato quello che si doveva fare e il perché, non ho avuto esitazioni. Mi sono resa disponibile perché ho pensato che quello che siamo chiamati a fare con questo progetto avrei voluto che fosse fatto anche per mio figlio”.   Grazie Alla. Un modo delicato e intimo per raccontare come partecipare ad alcune esperienze possa aiutare a risanare alcune ferite.   Qui sotto l'articolo di approfondimento: Il Lavoro che ne Vale la Pena Luglio 2020, Fase 2 Questa storia comincia così: una riunione con gli ospiti che stanno partecipando al progetto per le pulizie dei locali dell’oratorio di Olginate utilizzati per i centri estivi dei bambini e ragazzi del territorio. Fatta la domanda cosa ne

#Turchia dove la tortura è potere #Erdogan

Immagine
Riportiamo un articolo pubblicato sul  blog di Daniele Barbieri in merito alle carceri turche Dai rapporti di Amnesty alle denunce degli avvocati turchi a quelle italiane del Cnf, il Consiglio Nazionale Forense italiano. Ma il dittatore vuole tagliare fuori gli ordini professionali Se devi dire delle carceri turche, uno non sa da dove cominciare, se dalle cose che accadono da decenni o se dalle inchieste più recenti. Che magari da dove cominci sempre lì finisci: a denunciarne gli aspetti drammatici. Puoi partire a esempio dalla malagiustizia: nella top five dei paesi per ricorsi riguardanti violazioni dei diritti civili e politici stabiliti dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo presentati alla Corte europea dei diritti dell’uomo, l’Italia c’è ma siamo messi un filo meglio della Turchia ( gli altri, nell’ordine sono: Ucraina, Russia, Ungheria, e appunto Turchia – ma ora la Romania ci ha scalzato). Se l’amministrazione della giustizia è “deformata”, le carceri si riempiono. E

#ForNeverForget #Hiroshima75 #Hiroshima #HiroshimaDay #nuclearban 75 anni dopo

Immagine
  #ForNeverForget 8 agosto 2020 Care Amiche ed Amici, un saluto ed un augurio di Pace. Allargo a tutti voi il messaggio che ci ha inviato il nostro amico fraterno Josep Abella, vescovo di Fukuoka in Giappone. Continuiamo a pregare per la liberazione di Zaki in carcere in Egitto e impegniamoci costantemente in azioni di pace. Buon Ferragosto. Angelo   Caro Angelo, Grazie per tutte le comunicazioni. Sono sempre un sostegno nel cammino. Sono contento di constatare la vitalità del vostro progetto. Vi accompagno con la mia preghiera e l'amicizia. L'altro giorno sono stata a Hiroshima per la commemorazione del 75 anniversario de la bomba atomica sulla città. Ho condiviso con alcuni amici una piccola riflessione. La invio. E' importante non perdere la memoria. Avanti sempre con grande speranza. Saluti a tutti gli amici. Josep M. Abella DA HIROSHIMA  Cari amici: Sono a Hiroshima. Oggi è il 6 agosto. 75 anni fa, questo stesso giorno, una sola bomba eliminò la vita di migliaia di per

#donneoltrelemura #donnedetenutedoppiapena #fse #regionelombardia #ComuneMI #carcere #covid19

Immagine
  ”Ci siamo fermate tutte, chiuse tra quattro mura, senza incontrare nessuno. Un’esperienza già vissuta in carcere dalle donne che ora vivono nell'appartamento messo a disposizione dal progetto“. Donne oltre le mura 2.0.  Pensieri, immagini, riflessioni, desideri, fatiche, emozioni raccontati e raccolti nel sito del progetto.  Per dare voce ed esporsi al contagio del confronto.  https://www.donneoltrelemura. com/   Nell'ambito  del progetto D.O.M. : “DONNE OLTRE LE MURA” - Percorsi di inclusione attiva e accoglienza abitativa per donne e persone particolarmente vulnerabili (Finanziato da POR FSE 2014/2020 - Regione Lombardia) Voci tra le mura   Parole ed  emozioni delle donne coinvolte nel progetto Donne Oltre le Mura, nei mesi di lockdown     D.O.M. è un  progetto dell'Associazione Comunità il Gabbiano Onlus, Cooperativa Sociale Alice, Fondazione Eris , ForMattArt Associazione di Promozione Sociale, ABCittà Cooperativa Sociale, Camelot Cooperativa Sociale, SI